Città della Scienza devastata dal rogo: Chi lo dirà ai nostri bambini?

Lunedì 4 marzo ore 21:00 circa, un incendio ha devastato la Città della Scienza di Napoli, il museo interattivo che sorgeva a Bagnoli. Pubblichiamo  di seguito per intero il post scritto da Nati per Leggere.

Le fiamme della scorsa notte hanno ridotto in cenere i capannoni, ma non il sogno di una città a misura di bambini.”

————————————

Chi lo dirà ai  nostri bambini?
di Nati per Leggere

Quest’oggi siamo rimasti in silenzio. Ammutoliti e senza parole. Senza le nostre ormai consuete “4chiacchiere” del martedì… Perchè un luogo importante, un presidio di civiltà e cittadinanza, una dimora di cultura, conoscenza, immaginazione aperto a bambini e le famiglie è andato distrutto. Oggi vogliamo stringere in un grande abbraccio gli amici grandi e piccini di Napoli e di tutta la Campania che da ieri sera hanno perso ingiustamente, in un rogo dissennato, CITTA’ della SCIENZA.

Città della Scienza era un luogo importante per Nati per Leggere Campania, la pietra miliare del DIRITTO alle STORIE che le volontarie e i volontari non si stancano di affermare. Il 20 novembre 2011, in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia, Nati per Leggere Campania si è schierata apertamente dalla parte dei più piccoli, prendendo l’impegno di diffondere e sostenere il loro diritto alle storie. Lo ha fatto alleandosi con Città della Scienza e con i suoi operatori, leggendo per una giornata intera storie, storie e ancora storie a tantissimi bambini e genitori, nella cornice magica di uno degli Science Centre più belli d’Europa. Non una data fortuita, il 20 novembre, non un diritto dettato dal caso, ma la promessa di non lasciare mai più i bambini senza storie, e di chiedere a gran voce l’apertura della prima biblioteca per l’infanzia di Napoli. Perchè è un diritto delle bambine e dei bambini sognare grazie ai libri, immaginare di essere protagonisti di una storia di carta, viaggiare in luoghi magici e inesplorati che soltanto i libri conoscono e possono contenere. È un diritto crescere immersi in un mondo fatto di infinite combinazioni e possibilità, di emozioni, di sentimenti, di scelte, di colori, di punti d’incontro e sfumature e differenze. Perchè come sostiene Nati per Leggere “ogni bambino ha diritto ad essere protetto non solo dalla malattia e dalla violenza ma anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo”.


Città della Scienza era questo: un’occasione per esplorare mondi possibili, conoscere il passato per edificare il futuro, sperimentare e riflettere… incontrare personaggi come Einstein, che sosteneva che “il miglior modo per avvicinare i bambini alla scienza è raccontare storie, perchè le storie pongono domande e ti fanno venir voglia di sapere che cosa succederebbe se…”.
Nati per Leggere a Città della Scienza si sentiva “a casa”, perchè quel 20 novembre, nella casetta sull’albero che ospitava e custodiva libri, qualcosa è cambiato: è iniziato un percorso che ha coinvolto il Comune di Napoli e ha portato, il 5 ottobre 2012, all’apertura del primo Punto Lettura Nati per Leggere, il primo nucleo di biblioteca per i bambini di Napoli. C’erano tanti bambini quel giorno, tante mamme e tanti papà che Nati per Leggere ha incontrato per la prima volta a Città della Scienza.

Le fiamme della scorsa notte hanno ridotto in cenere i capannoni, ma non il sogno di una città a misura di bambini.
Siamo certi che col contributo di tutti un giorno – neanche troppo lontano – Città della Scienza tornerà a splendere e ad accogliere bambini e famiglie. Siamo certi le sopravvissute strutture di mattoni e acciaio, che oggi appaiono spaesate e nude tra le macerie da cui si alza il fumo, sono e saranno ancora le fondamenta di un avamposto di conoscenza e immaginazione, di un angolo di mondo sicuro che protegge il diritto dei più piccoli a crescere e a guardare senza paura verso il futuro.

Fonte: Pagina Facebook Nati per Leggere,  progetto nazionale senza fini di lucro il cui obiettivo è la promozione della lettura ad alta voce ai bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni…
Sito web http://www.natiperleggere.it/

——————————————-

5 marzo 2013  ore  22:10 su Corriere.it hanno appena pubblicato questa buona notizia.
“Il polo museale, che ospitava fino a mila visitatori l’anno, potrà essere salvato grazie anche all’Unione europea («La Commissione è pronta a valutare il cofinanziamento per la ricostruzione», ha detto il commissario per le Politiche regionali Johannes Hahn) …  Articolo completo

 

Patti Puggioni
www.10righedailibri.it

(492)

Please like & share:

Lascia un commento