Eugenia Romanelli – Essere un’incognita

Sinossi – Eugenia Romanelli – Essere un’incognita


Teresa (Tessa per gli amici) ha sedici anni, un computer, un iPhone e vorrebbe un iPad, una sorta di minuscola valigia con tutti gli effetti personali a portata di mano. Così si trova coinvolta in una caccia al tesoro le cui missioni vengono comunicate solo via internet. Le piace l’idea della caccia e dei giochi di strada clandestini che attraversano tutta Roma, e le piace anche il nome che ha: 2BX. I partecipanti non si conoscono di persona, ma si incrociano a distanza: Tessa in particolare si invaghisce di Yo, un ragazzo che sembra avere i suoi stessi gusti e sapere tutto di lei… Nei giorni e nelle ore che scandiscono il tempo del racconto, Tessa rischierà di perdere di vista la realtà, se stessa: “si sente estranea a tutto, come se la sua vita scorresse dietro a un vetro, come se tra lei e le sue esperienze ci fosse un diaframma opaco, qualcosa che la separa e che le impedisce di partecipare del tutto a ciò che le capita.”La scrittura veloce di Eugenia Romanelli restituisce al lettore un romanzo disinibito sulle potenzialità della rete e sui suoi rischi. Tra i dialoghi “di miele” con Yo, gli appuntamenti mancati, una forte caratterizzazione di luoghi e protagonisti, la storia si rivela come primo vero romanzo giovanile di formazione della generazione social.“Sai, Yo, io ti posso capire. Sono anch’io una “diversa”. Come te mi sento sola a volte, perché tu ti senti solo, vero? Se mi guardo intorno il mondo non mi piace, mi sembrano tutti sordi, impegnati a fare cose inutili. Tranne pochissime persone, e tu mi sembri uno di loro. Lo dimostra il fatto che anche tu, come me, ami i colori, così tanto che ti escono dalle mani, e trasformi i grigi muri della città in vere e proprie feste per gli occhi! I colori sono una delle poche cose importanti della vita, vero? I colori sono la nostra libertà.”Eugenia Romanelli vive a Roma. Redattore a “L’Espresso”, poi direttore della versione italiana della rivista internazionale “Time out”, nel 2004 ha fondato la testata giornalistica nazionale “Bazar”, co-edita da RaiEri e La Stampa. Oggi dirige, oltre al web magazine Bazar, la collana scientifica “Bazarsaggi”, edita da Rai Eri e insegna Scrittura Creativa e Comunicazione alla Facoltà di Scienze della Comunicazione de La Sapienza di Roma. Ha pubblicato i saggi: Bazar Cultural brand: comunicare sempre. Formazione e orientamento tra avanguardie comunicative, nuove pratiche identitarie e evoluzioni culturali (Ed. Rai Eri-Pellegrini, 2007), Tecniche di comunicazione creativa: il metodo Bazar (Rai Eri-Pellegrini 2005); La traversata di Emma Costa Rubens, romanzo (AM Edizioni Marotta 2004), Vladimir Luxuria, romanzo biografico (Ed. Castelvecchi&Cooper, 2002) Trop Model, racconti biografici (Ed. Barelli 2001).Premi: Viareggio 2005, primo premio “Web è Donna” (Italian Web Awards) Roma 2005; migliore impresa creativa (Provincia di Roma), Napoli 2007; premio alla carriera (Ad Haustum Doctrinarum). 2BX. Essere un’incognita è il primo romanzo con De Agostini.

link per leggere i primi capitoli del libro di Eugenia Romanelli2BX – Essere un’incognitaDe Agostini libri,  18 ottobre 2012

http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/2bx-essere-un%E2%80%99incognita

sweets dreems

(1097)

Please like & share:

Lascia un commento