L’ordine innaturale degli elementi, Barbara Buoso, Baldini Castoldi

Libri novità: sinossi del libro L’ordine innaturale degli elementi.

Tra “Padre Padrone” e Rigoni Stern, la banalità del male nascosta in un’infanzia contadina
Le preghiere della comunità non avevano potuto evitare la nascita dell’unica femmina in una famiglia di quattro fratelli. Nata nel 1972 in una casa colonica tra l’Adige e il Po, Caterina si misura da subito con l’arcaicità delle sue origini contadine, in cui il padre antepone la salute delle barbabietole a quella della propria figlia, privandola  dell’infanzia, lasciando che la seppellisca in una fossa insieme alla violenza subita dal Cacciatore e non solo. La Via Crucis personale di Caterina è scandita da botte e sopraffazioni, violenze fisiche e psicologiche. Per salvarsi dovrà invertire l’ordine di elementi ineluttabili: chi pratica il male lo fa come se fosse la cosa più naturale del mondo, la vittima che lo riceve crede di meritarselo. E’ contro questo ordine innaturale, la logica crudele del patriarcato rurale, che Caterina si ribellerà, provocando tempeste e terremoti nella sua vita. Le figure femminili della casa, oppresse e devote, troveranno in lei una rivoluzionaria che si libera finalmente dal suo destino.

Barbara Buoso è nata a Rovigo nel 1972 e vive a Padova. Nel 2001 ha pubblicato il breve monologo “Aspettami” (Fabio Croce Editore). L’ordine innaturale degli elementi è il suo primo romanzo, arrivatoci su segnalazione di Emma Dante.

Link per leggere i primi capitoli del libro di
Barbara Buoso, L’ordine innaturale degli elementi, Baldini & Castoldi, 16 febbraio 2014.

 

(1416)

Please like & share:

Lascia un commento