Marilù Oliva, FUEGO

Sinossi del libro di Marilù Oliva, FUEGO ” Bologna e le sue strade bastarde. Quelle anguste e traditrici del centro storico, impregnate di olezzi centenari – muri decrepiti, muffa, restauro fresco, perfino un retrodore di bosco –, costellate di sensi unici, di buche, di numeri civici offuscati dall’usura….” Una torrida estate bolognese e il fuoco che brucia impietoso. La Guerrera, al secolo Elisa Guerra, giornalista precaria e appassionata di salsa e balli latinoamericani, ci si tuffa dentro nel suo modo incosciente, senza riserve,

Continua a leggere