Le parole giuste, Silvia Vecchini, Giunti Junior

  “Per chi è dislessico la pagina è un muro da scalare. E’ dura anche trovare il rigo per andare a capo e leggere gli articoli, e pure gli spazi bianchi tra parola e parola danno un sacco di problemi…” Emma è in seconda media. Da un po’ di tempo pare che intorno a lei si sia creato il deserto. Il gruppo che impersonerà le dee dell’Olimpo alla sfilata di carnevale l’ha gentilmente esclusa. Sulla “lista dei segreti spacciati”, che

Continua a leggere