The Police & Sting. Shape of my heart. Testi commentati di Giovanni Pollastri

Sinossi del libro The Police & Sting. Shape of my heart. Testi commentati di Giovanni Pollastri edito da Arcana Edizioni, collana TXT, 350 pp.,18.50 euro, prefazione di Diego De Silva.

Incipit:

Agosto 1982. Sting è seccato, non riesce a capacitarsi di come il suo editore abbia potuto dare il “nulla osta” per l’utilizzo di un brano dei Police, scritto nel 1980, nella pubblicità di un deodorante; il brano in questione è Don’t Stand So Close To Me, primo singolo estratto dal fortunato ZENYATTA MONDATTA, e lo si può ascoltare come “colonna sonora” di uno spot per la televisione britannica.
Sicuramente un’intuizione azzeccata, un accostamento che ai pubblicitari del prodotto in questione è piaciuto, e all’editore ha fruttato
una buona, anzi ottima, somma in sterline; considerando che il fenomeno Police aveva già raggiunto la vetta della classifica britannica con i singoli estratti da REGGATTA DE BLANC, pubblicato nel 1979, il futuro editoriale dei brani scritti da Sting è in ascesa.
Peccato che al leader dei Police non sia proprio piaciuta la mossa dei responsabili della Virgin Music Publishing […]

Compositore, cantante, bassista, attore, attivista, insegnante, marito, padre: Gordon Matthew Sumner, alias Sting, è uno dei personaggi più eclettici e intellettualmente inquieti della musica degli ultimi trent’anni. Dagli esordi reggae-pop con i Police, insieme a Stewart Copeland e Andy Summers, al successo planetario e alla consacrazione come raffinato artista solista in grado di attraversare con disinvoltura una miriade di stili e generi musicali (jazz, country, folk), Shape Of My Heart è un viaggio nei testi del musicista nato a Newcastle upon Tyne nel 1951, oggi adottati persino dai libri di testo scolastici. Sfogliare il libro della vita di Sting significa ripercorrere pagine memorabili della canzone d’autore, dense di riferimenti letterari, da Shakespeare a Blake a T.S. Eliot, riflessioni sulla modernità e sul ruolo della Storia, accorate denunce sociali (una su tutte They Dance Alone), storie che spesso, come ricorda Diego De Silva nella sua prefazione, “hanno ben poco a che fare con la piacevolezza della canzone che avete sempre conosciuto” e parlano di “disagio, solitudine, lutti faticosissimi da elaborare”. Ma soprattutto parlano dell’amore, in tutte le sue declinazioni: l’amore sacro, l’amore profano di Roxanne, l’amore ossessivo di Every Breath You Take, l’amore tormentato per la figura paterna di SOUL CAGES e quello per i figli, l’amore per la natura e l’amore per gli animali, l’amore che come la settima onda è talmente forte da travolgere ogni cosa.

GIOVANNI POLLASTRI

Nato a Milano nel 1967, è consulente musicale. Ha pubblicato Illegal Tales: The Police 1977-2005, oltre ad aver scritto numerosi articoli su Sting, Andy Summers e Stewart Copeland per le riviste «Jam», «Strumenti Musicali» e «Chitarre». Gestisce il sito ufficiale di Stewart Copeland (www.stewartcopeland.net), ha lavorato con Andy Summers durante i numerosi tour italiani e collabora con il management americano di Sting.

 

Sul sito 10 Righe dai Libri potete trovare le prime trentatré pagine del libro The Police & Sting. Shape of my heart. Testi commentati di Giovanni Pollastri edito da Arcana Edizioni.

(1210)

Please like & share:

Lascia un commento